ACF ARBITRO CONTROVERSIE FINANZIARIE

 

Che cos’è l'Arbitro delle Controversie Finanziarie?

Prima di addentrarmi nel vivo dell’argomento, vorrei fare giusto una piccola precisazione in merito al significato, in generale, di arbitrato.

Infatti, non tutti sanno, forse, che l’arbitrato è uno strumento stragiudiziale per risolvere una controversia, per cui non si ci affida a un giudice, ma a un soggetto terzo, per l’appunto l’arbitro (no, non quello di calcio).

Detto ciò, l'arbitrato finanziario ha ad oggetto una disputa finanziaria tra gli investitori e intermediari finanziari.

Se non ti appare tutto chiaro, leggere questa guida ti potrà aiutare.

Chi può accedervi?

 

Ricorderai sicuramente quei famigerati investitori e intermediari finanziari menzionati proprio qua sopra.

Avrai forse intuito che non ogni singola persona può usufruire di questo metodo alternativo.

Bisogna essere un “investitore retail” ed essere in disputa con un “intermediario”.

I primi non sono che dei semplici risparmiatori che operano per conto proprio e che utilizzano i propri soldi per investire; si tratta di persone fisiche, come me e te.

I secondi invece sono delle persone giuridiche, cioè degli enti come ad esempio una banca.

 

ACF: che tipo di ricorsi è possibile presentare?

Chiaramente, non ti puoi svegliare così di prima mattina e pensare di poter presentare qualsiasi cosa all'ACF.

L'ACF può decidere solo se questi intermediari hanno violato degli obblighi precisi, vale a dire di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza, che sono tenuti a rispettare nello svolgimento della loro attività.

Costi di ricorso al ACF

Differentemente da quanto potrebbe accadere se decidessi di rivolgerti al giudice, il ricorso è totalmente gratuito.

Direi un buon motivo per usufruirne.

 

Quanto tempo di attesa per la decisione ACF?

Anche i tempi decisionali sono abbastanza positivi, dovendo aspettare, di norma, 6 mesi dal momento in cui l’investitore ha presentato ricorso.

 

Come fare ricorso all’arbitrato per le controversie finanziarie

Ultima cosa che dovrai tenere a mente, è che bisogna presentare ricorso all’ACF (previa presentazione del reclamo all’intermediario).

Il ricorso deve contenere il nome dell’intermediario, l’oggetto, l’esposizione dei fatti e l’indicazione della somma richiesta.

Una volta compilato, o lo presenti tu direttamente ,tramite un’Associazione dei Consumatori o di un procuratore.

Trovandoci nell’era tecnologizzata, il ricorso verrà presentato online, dopo aver fatto login sul sito dell’ACF. Per registrarti segui questo link.

 

Moduli indispensabili per presentare ricorso presso l'Arbitro delle Controversie Finanziarie

moduli-acf

Guida passo a passo alla presentazione online del ricorso: Scarica il modulo

Modulo per la presentazione cartacea del ricorso: Scarica il modulo

 

In fine vorrei ricordarti che l'Arbitro per le Controversie Finanziarie è un istituto a tutela dei consumatori e investitori quindi ti suggerisco di diffidare da soggetti e società commerciali che richiedono anticipi in denaro per presentare questi ricorsi.

In fine vorrei chiederti un tuo piccolo contributo. Se anche tu hai avuto bisogno di fare ricorso presso ACF quale è stata la tua esperienza? Lascia un commento qui sotto e condividi questo articolo, potrai così aiutare tante altre persone.

 

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento