AMAZON BANCA

Da sito di acquisti online a “banca”? Questo è il progetto di Amazon!

Sono sicuro al 99,9% che sai esattamente cos’è Amazon, anche solo per “sentito dire”.
Ormai, in un mondo dove il tempo è sempre di meno, i siti online che permettono di effettuare acquisti di qualsivoglia natura sono decisamente al centro dell’attenzione.
Amazon non è da meno.
Nel corso di pochi anni, Amazon è diventato un vero e proprio colosso nel settore: in realtà, inizialmente era stato creato al solo scopo di vendere libri a un prezzo agevole, ma il passo che lo ha portato a diventare la maggiore figura nell’ambito dell'e-commerce non è stato poi così lungo.
Su questa piattaforma si possono trovare ormai tantissimi prodotti di vario genere… più che un negozio online, mi sembra un vero e proprio “centro commerciale” (se non mi credi, prova ad entrarco che sarai subito bombardato da prodotti di ogni tipo).
Giusto per strafare, Amazon ha recentemente ampliato il suo raggio d’azione, ricomprendendo tra i tanti servizi offerti anche quello dello streaming on-demand,
Ma pensi che Amazon si sia accontentato? Assolutamente no… d’altronde, più hai  e più continui a volere.

 

Conto corrente Amazon 

parnQuasi con manie di protagonismo, Amazon vuole sbarcare anche nell’ambito bancario.
Giunge infatti notizia che siano state già avviate le trattative con JP Morgan Chase per sviluppare l’idea di offrire ai clienti Amazon un vero e proprio conto corrente.
Nel dettaglio, il progetto è di creare un conto corrente direttamente collegato all’account.
Ma a quale scopo? Teoricamente, si dice che cosi facendo i pagamenti saranno facilitati, i costi di commissione saranno abbattuti e, dulcis in fundo, saranno agevolati gli utenti più giovani. Anzi, il target a cui Amazon punta con questo progetto sono proprio i “Millennials”, considerando che sono proprio loro i maggiori acquirenti.
Ciò che mi lascia perplesso è che in questo modo Amazon avrebbe accesso a molte informazioni: dal reddito dei consumatori alle loro abitudine di spesa, di modo da poter subito individuare i prodotti giusti da offrire in primo piano.
Non so, a me questa cosa mette un po' di “ansia”… mi spiego: mi vien da pensare a tutte le volte in cui entro su qualsiasi di sito su internet ed entrando su Facebook sono letteralmente bombardato da pubblicità riguardanti propri i negozi da me visitati.
Lo stesso accade ovviamente quando entro su Amazon, clicco su un prodotto e la volta dopo che rientro sul sito, la pagina iniziale non fa altro che ripropormi quel prodotto o comunque cose analoghe. Capisco la strategia di marketing ma questo cosa dopo un po' la trovo fastidiosa.
Tralasciando questo dettaglio, sicuramente un altro aspetto che desta qualche incertezza è se effettivamente tutto ciò abbia nel concreto tutta questa utilità che si propone di avere.
Sicuramente mi mancano elementi di giudizio, ma da utente medio quale sono mi sfugge il motivo che mi dovrebbe portare a scegliere questo conto corrente Amazon.

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento